Home > News > Nell’anno dei Tablet, poche sono le nuove proposte Android per la prima metà 2012

Nell’anno dei Tablet, poche sono le nuove proposte Android per la prima metà 2012

Da mesi si parla del 2012 come l’anno del boom dei Tablet Android. Se lo scorso anno il problema poteva essere Honeycomb, adesso è disponibile sia il sistema operativo ottimizzato, ICS, sia l’hardware di nuova generazione. Dunque le carte in tavola ci sono tutte ma in realtà alla manifestazione più importante d’Europa, il MWC, di Tablet ne abbiamo visti ben pochi. E non parliamo delle mille varianti ZTE o di dispositivi dalla caratteristiche tecniche bizzarre, ma dei grandi nomi e dei Brand che hanno investito in questo segmento nel 2011. Se Asus si muove in maniera diametralmente opposta alle altre case, puntando praticamente tutta la propria strategia sul segmento tavolette, altri produttori sembrano attendere dopo aver commercializzato diverse soluzione nel 2011.

All’appello mancano infatti nomi come HTC, Sony, LG, Samsung, Motorola che, sebbene a listino abbiano dei Tablet, non hanno presentato in realtà novità importanti per questo inizio 2012. Samsung ha portato al MWC degli aggiornamenti di Tablet già esistenti, con piccole modifiche e nulla di realmente nuovo. Eccezione forse il Galaxy Note 10.1 che comunque non ha impressionato ed è si interessante ma anche un po ridondante guardando l’intera gamma di Tablet commercializzata nel 2011.

Sony, forte di un nuovo inizio, non ha portato Tablet se non i Tablet P e S già commercializzati diversi mesi fa. Stessa cosa per Motorola che, decisamente molto sottotono, ha mostrato ancora la gamma Xoom con i due nuovi dispositivi. Quello che lascia perplessi è che, vista l’assenza di novità per questi brand, almeno mostrare i Tablet aggiornati alla versione Android 4.0.3, anche in fase beta, sarebbe stato sicuramente più intelligente.

HTC e LG invece totalmente assenti dal mercato tavolette. Mentre per il primo la scelta è stata studiata e in cantiere il Tablet Sense 4.0 c’è, esiste e verrà svelato in estate; per il secondo, dopo la parentesi Optimus Pad, non sembrano esserci piani a breve termine per un nuovo Tablet.

Oltre ad Asus, solo Acer e Huawei hanno portato novità in questo settore di mercato. Processori Quad Core, Dual Core Qualcomm di ultima generazione, schermi Full HD 1920×1200 e fino a 2GB di RAM creano quella novità rispetto al 2011 che gli altri brand non hanno mostrato.

In un mercato che dovrebbe essere uno dei principali settori di crescita per Android, le novità per questa metà 2012 si contano sulle dita di una mano. Sicuramente arriveranno nuovi Tablet da Samsung entro pochi mesi, HTC lo svelerà presto sicuramente e Motorola forse offrirà un nuovo Xoom nella seconda parte dell’anno. Ma visto che prodotti nuovi non sono stati presentati da questi costruttori, non sarebbe stato più pulito e serio aggiornare i Tablet del 2011 in tempi magari un pochino più brevi senza dover attendere praticamente la merà del 2012? Si parla tanto di Tablet, di Android e di mercato in crescita, ma tra aggiornamenti ufficiali con problemi (Asus che comunque è il male migliore), lentezza nel rilascio di nuove versioni con piani di aggiornamento che vedono ancora mesi di sviluppo, ci domandiamo come possa avere un boom il settore tavolette Android. La sensazione è che, nonostante gli ottimi propositi, Apple con il suo iPad sia ancora su un livello non raggiungibile da Android che potrebbe aver bisogno di ancora una altro anno per creare un ecosistema Tablet tale da essere realmente apprezzato e aggiornato (tra hardware, software e applicazioni). Alla porta però sta per bussare anche Windows 8 e le prime impressioni sono buone…

Non resta che attendere i nuovi Asus e Acer attesi entro Maggio, sperare in Huawei in estate e vedere, sempre in estate se arriveranno novità da Samsung, HTC, Sony e Motorola. Intanto i competitor sono già in negozio (o quasi).

Fonte

Categorie:News Tag: , , ,
  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...