Home > News > HTC One: root, recovery, toolkit all-in-one e prima custom ROM già disponibili

HTC One: root, recovery, toolkit all-in-one e prima custom ROM già disponibili

htc_one_021

HTC One, ancor prima dell’avvio della commercializzazione è diventato protagonista di tante prove e test che hanno cercato di definire il livello di performance che è possibile ottenere con il nuovo top di gamma Android di HTC. Un altro tema che sta particolarmente a cuore all’utenza fedele ai prodotti dell’azienda taiwanese riguarda il supporto che verrà accordato al terminale da parte della community di sviluppatori indipendenti.

Le notizie, anche da questo punto di vista, appaiono molto incoraggianti. Sono da poco disponbili le risorse essenziali per iniziare a modificare il device. Parliamo naturalmente degli strumenti per ottenere il root, per installare una recovery custom e della prima ROM personalizzata dedicata ad HTC One. Come si dice in questi casi, se il buongiorno si vede dal mattino, si può iniziare ad ipotizzare uno scenario roseo per quanto riguarda il modding di HTC One.

Non poteva che essere mike1986, noto sviluppatore di XDA, a dare il via allo sviluppo delle custom ROM per HTC One con la Android Revolution HD 2.0 (link a fine news). Una custom che, come è tradizione per quanto riguarda quelle sviluppate da mike1986, lascia sostanzialmente inalterata la UI, ma apporta delle ottimizzazioni ulteriori rispetto alla versione stock. Più nello specifico, le principali feature della custom ROM per HTC One riguardano:

  • Android 4.1.2 (Jelly Bean) – firmware ufficiale HTC One 1.27.206.1 (o2)
  • Versione migliorata della ROM stock senza modifiche estetiche
  • Rimosso rendering software – rendering effettuato completamente dalla GPU dello Snapdragon 600
  • Root
  • Unsecured boot.img
  • Ottimizzazioni della RAM
  • Gestione della memoria virtuale migliorata
  • Ottimizzazioni della velocità
  • Tweaks alle mounting partitions data, cache e system
  • Applicazioni bloatware rimosse
  • Tutte le applicazioni /system aggiornate all’ultima versione
  • Tutte le applicazioni /data aggiornate all’ultima versione
  • Prestazioni della fotocamera migliorate
  • Prestazioni dei governor della CPU migliorate
  • Debugging del kerne disabilitato per prestazioni migliorate
  • ZRAM ready
  • Zipaligned (migliore gestione della RAM)
  • Completamente de-odexed
  • Supporto init.d scripts
  • Supporto comandi sysro/sysrw
  • Eccellente durata della batteria
  • Prestazioni EXT4 migliorate
  • Possibilità di personalizzare la boot animation HTC
  • Supporto Open VPN
  • Recovery 4EXT
  • Supporto Adobe Flash Player

Naturalmente per procedere all’installazione di una custom ROM è necessario preliminarmente installare una recovery custom. La community di è già attivata in tal senso rendendo disponibile sia la tradizionale CWM, sia la recovery TWRP. Non manca un utile toolkit all-in-one che consente di compiere le principali operazioni come il root e l’installazione di recovery custom con semplicità

Riassumendo le risorse utili per “moddare” HTC One attualmente disponibili, abbiamo:

HTC One deve ancora arrivare sugli scaffali dei negozi, ma come si può constatare, non manca veramente nulla per iniziare a modificarlo con ROM custom e il supporto della community di sviluppatori appare decisamente caloroso.

Fonte

Categorie:News Tag: , , , , ,
  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...