Home > News > AGCM avverte: SMS italiani i più costosi d’Europa

AGCM avverte: SMS italiani i più costosi d’Europa

SMS-595x321

La telefonia italiana è in subbuglio per una possibile fusione di Telecom Italia e H3G, operazione che di certo limiterebbe ulteriormente la competizione. Forse proprio a causa di una mancata competizione in Italia i costi medi sono ancora alti rispetto ad altri paesi; non sono solo supposizioni visto che è la stessa AGCM a dichiararlo tramite una recente nota: argomento principale sono gli SMS, ritenuti mediamente i più costosi d’Europa.

L‘Autorità Garante ha rilevato un costo medio dei messaggi di testo pari a 4,57 centesimi (Gennaio 2012), a fronte dei 3.15 centesimi della media europea. In realtà esistono una miriade di offerte e promozioni che permettono di abbattere queste tariffe, dedicate soprattutto a chi utilizza molto gli SMS; ma l’utente base che spende 10-15 centesimi per singolo messaggio è quello che rende i migliori affari agli operatori.

Inoltre, le analisi della stessa AGCOM mostrano che il ricavo unitario da servizi di terminazione offerti all’ingrosso è stato pari nel 2011 a 4,5 €/cent, a fronte di un prezzo medio ai clienti finali, stimato dal regolatore nel medesimo periodo, pari a 2,3 €/cent

Il guadagno è presto detto, tenendo in considerazione che gli operatori mobili spendono soltanto 0.001 euro per ogni SMS, con un’entrata netta cospicua. Se poi gli operatori (di tutto il mondo) si lamentano e promettono battaglia a servizi di instant messaging come WhatsApp il motivo e facile dedurlo, lo stesso vale per il successo straordinario di queste applicazioni multipiattaforma, sempre più convenienti visti i costi di un singolo SMS.

I dati emersi dalle analisi di codesta Autorità hanno effettivamente mostrato che il numero di SIM che hanno generato traffico IP è più che raddoppiato negli ultimi tre anni e che, tra il 2010 e il 2011, il numero di messaggi istantanei inviati tramite rete mobile è cresciuto del 300% circa.

Pare che il 23% degli italiani che utilizzano quotidianamente social network e App di instant Messaging abbiano ridotto drasticamente gli SMS.

La percezione di gratuità di tali servizi (il cui prezzo è compreso nell’offerta di connessione a Internet) è senza dubbio un fattore determinante nel processo di sostituibilità con gli SMS off-net.

Fonte

Categorie:News Tag: , , , ,
  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...