Home > News > Google brevetta la funzionalità autofocus e il design indossabile dei Glass

Google brevetta la funzionalità autofocus e il design indossabile dei Glass

Google-Glass-Patent-Autofocus

Secondo un nuovo brevetto depositato recentemente da Google, il modello di Google Glass che attualmente abbiamo visto nelle mani dei primi sviluppatori potrebbe essere affiancato da modelli successivi già in tempo per il lancio globale. Il brevetto in questione mostra una nuova posizione del modulo della fotocamera, posto al centro dell’asticella che sorregge la montatura e che poggia sul naso, confermando la presenza di una funzionalità autofocus in grado di interagire con la fotocamera o addirittura essere integrato in essa.

Google-Glass-Patent-Autofocus-2

Dalla descrizione apprendiamo che il sensore dovrebbe riuscire ad inviare un segnale autofocus alla telecamera che in quel caso regolerà il punto di focalizzazione e della profondità di campo di tutto ciò che ci circonda  sostanzialmente quello che fa oggi la messa a fuoco digitale di una comune compatta.

Ma le novità non finiscono qui perché sempre grazie ad un brevetto depositato dalla società nel lontano Agosto 2012 ma svelato solo ieri, i Google Glass saranno un “dispositivo di visualizzazione indossabile”, qualunque altro produttore vorrà proporre la propria soluzione di “occhiali in realtà aumentata” non potrà riprendere il design brevettato da Google, come possiamo vedere dai seguenti schizzi.

Google-Glass-Patent-Design

Lo speciale chip posto al lato sinistro che fornisce tutte le informazioni in realtà aumentata è ora un brevetto esclusivo di Google anche se varianti di questo potranno comunque arrivare in commercio basta che la “copia” non sia identica.

Google-Glass-Patent-Design-3

Fonte

  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...