Home > News > Roaming Zero: proposta bipartizan della Commissione Europea dal 2015

Roaming Zero: proposta bipartizan della Commissione Europea dal 2015

Roaming-520x293

Dopo il passaggio storico del primo Luglio 2013 con un taglio deciso delle tariffe di roaming si attende quello del prossimo anno, con una ulteriore limatura verso il basso. Neelie Kroes, Vice Presidente della Commissione Europea, è riuscita già in parte del suo intento, ma la stangata conclusiva potrebbe arrivare a ruota nel 2015 grazie ad una risoluzione bipartizan presentata dalla commissione Industria (Itre) del Parlamento UE.

Alle tariffe roaming scontate già entrate in vigore potremo arrivare quindi ad una soluzione definitiva, quel Roaming Zero tanto acclamato e sempre considerato utopistico. Questo atto politico trasversale offre alla Kroes il giusto appoggio per l’affondo conclusivo, con operatori europei estremamente preoccupati per l’eventuale taglio di una risorsa tanto preziosa, calcolata nel 10% del fatturato delle Telecom. Proprio gli operatori pare abbiano recentemente scritto al Consiglio chiedendo una revisione dei ribassi, pena la mancanza di fondo per portare avanti importanti investimenti nel settore.

Le attuali tariffe massime, per quanto ritoccate, sono considerate ancora eccessive e l’unico obiettivo da poter tenere in considerazione è il totale azzeramento, un fatto che potrebbe stimolare il mercato e dar vita ad un vera competizione degli operatori su base europea.

Fonte

  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...