Archivio

Posts Tagged ‘Sviluppatori’

Android 4.3 confermato dal Sito Sviluppatori Google

15 maggio 2013 Nessun commento

android-4.3-595x199

A poche ore dal Google I/O 2013 arriva la conferma praticamente ufficiale dell’arrivo di Android 4.3! Facendo una ricerca su Google con la parola chiave Security Enhancements in Android 4.3 appare in maniere evidente il messaggio Android 4.2 in neretto tra i risultati di ricerca.

Prosegui la lettura…

Google cambia alcune policy nel Play Store, obbiettivo la sicurezza di utenti e sviluppatori!

Mantenendo da sempre una formula più aperta rispetto agli store concorrenti, Play Store è stato in molti casi una meta ambita da programmatori e sviluppatori senza scrupoli, sfruttando nomi o altri escamotage per diffondere software malevolo. I casi non sono di certo mancati in passato dove la stessa Google è intervenuta per rimuovere anche un numero ingente di applicazioni. Sebbene noi e praticamente tutte le persone che conosciamo non siamo mai incappati in programmi pericolosi, da pochissimo sono entrate in vigore nuove regole sulla policy del Play Store, rivolte principalmente agli sviluppatori ma con l’obbiettivo di garantire maggior sicurezza anche agli utenti.

Prosegui la lettura…

Apple rilascia iOS 5.1 Beta 3 via OTA agli sviluppatori. Ripristinati i controlli 3G/Edge su iPhone 4S

Apple ha da poco rilasciato la seconda beta di iOS 5.1 agli sviluppatori, permettendo di testare sui propri iDevice il nuovo firmware in attesa del rilascio pubblico. L’update è disponibile per ora solamente via OTA e sul sito developer.apple. La Build è la 9B5141a e viene rilasciata a distanza di quasi un mese dall’ultima beta release. Vengono rilasciati anche la Preview 3 di Xcode 4.3 e la beta 2 dell’Apple TV Software. Stiamo aggiornando i nostri dispositivi, changelog ufficiale e novità dopo il salto:

Prosegui la lettura…

Apple rilascia iOS 5.1 Beta 2 via OTA agli sviluppatori. Ora possibile cancellare le foto da Photo Stream!

13 dicembre 2011 Nessun commento

Apple ha rilasciato la seconda beta di iOS 5.1 agli sviluppatori, permettendo di testare sui propri iDevice il nuovo firmware in attesa del rilascio pubblico. L’update è disponibile via OTA sui dispositivi già aggiornati a iOS 5.1 Beta 1. Dopo la mancata risoluzione dei problemi legati all’autonomia della batteria con la prima beta, si attendono novità in questa nuova versione. Apple ha rilasciato inoltre la nuova Apple TV software beta e Xcode 4.3 Developer Preview 2.

Prosegui la lettura…

Arrivano le statistiche per gli sviluppatori Android nel Market!

La scorsa notte, il team di Android ha aggiornato in maniera molto interessante l’interfaccia dell‘Android Market riservata agli sviluppatori. Le nuove funzionalità, non visualizzabili dai normali utenti, permettono di avere una ampio quadro sul mondo Android, sulla diffusione dei sistemi, sulle lingue utilizzate e sulle statistiche generali delle applicazioni.

Prosegui la lettura…

Per gli sviluppatori, la piattaforma Android sembra essere quella più redditizi

Android ha ormai superato la piattaforma iPhone in diversi paesi come diffusione, e ora la parola va agli sviluppatori che affermano di ricevere maggiori profitti sulla piattaforma di Google rispetto alla concorrenza.

Le applicazioni infatti non solo generano vendite, ma anche la pubblicità e l’opzione in-app purchase (disponibile a breve) fanno aumentare le entrate per uno sviluppatore, il tutto alimentato da una sempre maggiore diffusione di Android.

Questo si traduce in un forte interesse da parte dei developers per questa piattaforma e non è un caso l’ultima dichiarazione dell’amministratore delegato di Spacetime Studios con il loro MMORPG Pocket Legends e dell’ultimo annunciato Blackstar:

“We’ve just been blown away,” says Spacetime CEO Gary Gattis. “Android has become our primary interest.”

Spacetime Studios si sta accorgendo infatti che dopo aver debuttato su Android, venendo da iOS e quindi investendo costi di sviluppo e risorse per entrambe le piattaforme, i profitti generati da quest’ultima si stanno pian piano allineando con quelli della piattaforma Android e sempre secondo Gary Grattis, il 2014 potrebbe essere buono per assistere ad un sorpasso del numero totale di applicazioni a favore di Android su iOS.

Non resta che attendere.

Fonte: HDBlog.it

Gli sviluppatori chiedono nuove funzionalità per il Market Android e aprono una raccolta firme

L’Android Market è una delle principale cause del successo della piattaforma Android. Cosi come accade per iOS, le tantissime applicazioni e i tanti sviluppatori hanno contribuito in maniera significativa al successo della piattaforma. Non tutto però sembra essere considerato positivo e gli sviluppatori di Android hanno formato un gruppo per protestare contro la politica di Google relativa all’Android Market. Android Developers Union ha stilato una serie di punto che dovrebbero essere presi in seria considerazione da parte di Google.

  • Rivedere la percentuale di guadagni per gli sviluppatori. Google prende il 32% per le transazioni

Quando un utente acquista un programma dall’Android Market, lo sviluppatore riceve solo il 68% del prezzo pagato. Il restante 32% va a Google e, talvolta, anche all’operatore. Questo denaro è utilizzato per finanziare i server, gli sviluppatori e altre attivita correlate all’ecosistema Google. Il gruppo chiede un abbassamento della percentuale a loro favore e un maggiore supporto.

  • Nuova catalogazione delle applicazioni

La navigazione sul Android Market è sicuramente intuitiva ma visto che ci sono migliaia di applicazione non sembrano essere sufficienti le attuali categorie e filtri presenti nel Market. L’elenco delle applicazioni recenti è in continuo aggiornamento, dal momento che la piattaforma è molto attiva. Per questo motivo un’applicazione aggiunta di recente dopo pochi minuti scompare dalla prima pagina per il subentro di nuove apps. Android Developers Union richiede una migliore catalogazione e una differenziazione per paesi delle singole applicazioni.

  • – Avere un bug tracker per il Market Android

L’Android Market è spesso oggetto di aggiornamenti e modifiche e per questo viene messo in manutenzione “spesso”. L’Android Developers Union vuole che Google renda il codice sorgente del Market open source. Se questo non fosse possibile, Google dovrebbe aggiungere un bug tracker pubblico in modo che gli sviluppatori possano capire i cambiamenti o gli eventuali problemi.

  • Aumento dei metodi di pagamento

Attualmente solo Google Checkout è supportato come metodo di pagamento all’interno dell’Android Market. Rumors suggeriscono l’arrivo di Paypal anche se ad oggi non si è visto nulla. Sebbene ci siano accordi con alcuni operatori per pagare tramite credito telefonico, il gruppo di sviluppatori chiede più possibilità per le transazioni nel Market, soprattutto per la versione web. Inoltre viene richiesta la possibilità di fare una donazione senza dover necessariamente indicare un prezzo minimo ma lasciare che questa sia libera.

  • Riscrivere le regole per l’approvazione delle App.

Molti sviluppatori si sono visti rifiutare applicazioni senza particolari motivazioni e senza spiegazioni specifiche sul perchè. Viene quindi richiesta una politica più chiara, una stesura di nuove regole chiare e precise per la pubblicazione di applicazioni e informazioni chiare e dettagliate nel caso in cui un programma non venga approvato/cancellato.

  • Migliorare i rapporti e maggiore comunicazione

Google modifica può modificare i termini e condizioni del Market senza preavviso e a proprio piacimento. Gli sviluppatori richiedono che ci sia un dialogo maggiore tra Google e la comunità in modo da poter discutere su eventuali modifiche ai termini e condizioni generali a vantaggio di entrambe le parti.

  • Maggiore trasparenza

Poiché il codice sorgente di Android Market è inaccessibile, non è chiaro come le applicazioni vengano catalogate, proposte in seguito ad una ricerca o preferite rispetto ad eventuali applicazioni doppioni o simili. Per questo Android Developers Union richiede maggiore chiarezza e una informazione sui dati citati.

Se si vuole sostenere qeusto gruppo, è sufficiente firmare la petizione .

Sicuramente tutte argomentazioni importante e molti sono sicuramente punti sui quali sarebbe importante focalizzare l’attenzione al fine di rendere tutto più facile, veloce e accessibile. Vedremo se questa causa arriverà all’attenzione di Google. Noi sicuramente abbiamo contribuito pubblicando la news.

Maggiori informazioni Android Developers Union.

Fonte: HDBlog.it