Archivio

Archivio per 3 marzo 2011

iPad 2: Caratteristiche ufficiali e immagini e Video

E’ finalmente arrivato il nuovo iPad 2. Una grande novità del nuovo Tablet, si trova nel colore, disponibile nella versione classica Nera e nella nuova versione Bianca. Il nuovo iPad è più sottile e leggero e offre caratteristiche migliori rispetto alal generazione precedente. A seguire tutte le novità dell’iPad 2:

L’iPad è del 33% più sottile e fino al 15% più leggero ed inoltre è ancora più comodo da tenere in mano.

  • Apple A5

L’iPad 2 ha al suo interno il processore A5 Dual core. Potremo notare la differenza quando navighiamo, guardiamo un film, giochiamo, videochiamiamo con FaceTime o passiamo da un’app all’altra. Il multitasking è più fluido e sicuramente tutto il sistema operativo risponderà in maniera migliore. Clock fermo a 1 Ghz come bell’iPad 1

  • Una batteria performante

Anche se è più sottile e leggero, iPad ci offre sempre ben 10 ore di autonomia. Apple ha mantenuto la stessa durata della batteria pur introducendo tanta potenza. Anche con un processore Dual Core non rischieremo di rimanere senza batteria.

  • 2 videocamere

La videocamera posteriore girerà video in HD. Non si conoscono per ora gli effettivi mpx ma sappiamo che la registrazione video è in HD (720p). Si presuppone che il sensore sia da 5 MP. Presente anche la fotocmaera Videocamera frontale, che registra video in risoluzione VGA.

  • Schermo con retroilluminazione Led

iPad è un unico grande schermo da 9,7 pollici: alta definizione per foto, film, pagine web, libri e molto di più. È retroilluminato LED, quindi ogni dettaglio è nitido, chiaro e brillante anche negli ambienti poco luminosi, per esempio in aereo. Il disply è dotato anche della tecnologia chiamata IPS (In-Plane Switching) che permette di avere un’angolo di visualizzazione davvero ampio: 178°. Quindi niente Retina display, che come si accennava fosse impossibile su uno schermo del genere. 9.7 pollici.

  • Giroscopio, accelerometro e bussola.

Ora troviamo anche il giroscopio, assente nel precedente iPad, poichè inserito solo col nuovo Phone 4.

Grazie all’accelerometro integrato possiamo ruotare il nostro iPad in verticale o in orizzontale, e anche metterlo a testa in giù: quello che stiamo guardando o leggendo ruoterà di conseguenza. E ora accelerometro, giroscopio a tre assi e bussola collaborano per rilevare la posizione dell’iPad, in che direzione si muove e come si muove

  • Motore grafico migliorato

Sul nuovo iPad la grafica è fino a nove volte più veloce, così i giochi sono più fluidi e ancora più realistici. Ma è un vantaggio anche per le altre app, specialmente se usano contenuti video.

Video:

Immagine anteprima YouTube

Fonte: HDBlog.it

Categorie:News Tag: , , ,

LG Optimus Dual, immagini, confronti e prime impressioni

Dopo averlo provato in versione pre-serie, averlo visto al MWC 2011 e averne letto news e informazioni, abbiamo da alcuni giorni il nuovo LG Optimus Dual, ormai di imminente commercializzazione Italiana al prezzo di 499€. Un device molto atteso che offre caratteristiche molto interessanti coniugando tutto il meglio ad oggi disponibile nel settore smartphone ad un prezzo davvero aggressivo.

La prima sensazione dopo il primo giorno di utilizzo, considerando che il sistema è Android Froyo 2.2.2, è che il prodotto vale il prezzo che costa confrontato ai competitor. Vediamo quindi di fare una prima analisi basata su poco più di due giorni di utilizzo.

LG è riuscita a creare un prodotto molto interessante sotto tutti i punti di vista. Ottimo hardware, ottimi materiali anche se non offre una scocca unibody, connettività completa, fotocamera performante e un prezzo di lancio indubbiamente invitante: 499€ che probabilmente si trasformeranno velocemente in 449€ nei negozi online.

Vediamo quindi alcune immagini e confronti dimensionali con 4 device che fino ad oggi hanno sicuramente fatto il bello e il cattivo tempo essendo tra gli smartphone più discussi: HTC Desire HD, Nexus One, Galaxy S e Nexus S.


Le dimensioni dell‘Optimus Dual sono sicuramente paragonabili ai device da 4 pollici presenti nei confronti. In linea di massima il volume è più simile a quello dell’HTC Desire HD con il quale trova una somiglianza anche nel peso simili. Rispetto a Nexus S e Galaxy S il device è leggermente più alto e un pochino più spesso. Questione di mm ovviamente e non certamente una differenza importante. Lo schermo è da 4 pollici e dunque la superficie anteriore è simili in tutti i device eccezion fatta per il Nexus One evidentemente più piccolo.

Buona la maneggevolezza e l’ingombro nelle tasche. Non è piccolo ma certamente il bilanciamento costruttivo soddisfa e la qualità dei materiali in mano si apprezza.

Appena si accende il device quello che stupisce è il display. Siamo abituati a Amoled, Super LCD, Super Amoled, IPS e altri, ma questo Optimus Dual, pur non avendo una tecnologia “famosa” offre una brillantezza cromatica e una luminosità veramente invidiabili. Indubbiamente i neri non sono scuri come il Galaxy S Super Amoled, ma è estremamente piacevole alla vista e molto luminoso.

Ovviamente parliamo di un 4 pollici e quindi abbiamo a disposizione una superficie di interazione molto ampia. Dopo il tutorial di accensione molto completo che include anche Facebook e Twitter, ci ritroviamo nella home che rispecchia le caratteristiche generali del Touch Wiz 3.0 di Samsung. Esiste infatti un accordo tra le due case che hanno utilizzato la stessa base di personalizzazione diversificandola in modo esclusivo per colori, contenuti e impostazioni.

Un’interfaccia che risulta molto completa, ben organizzata con tanti Widget a disposizione e la classicità del sistema Android con un layout più grafico. Il processore Dual Core lo si nota subito fin dalle prime battute sul display. Reattivo, veloce, con i programmi che si aprono istantaneamente. Sicuramente non c’è una differenza enorme nelle operazioni di base e nel movimento tra i menu con un single core di ultima generazione, ma la differenza di velocità e fluidità si riesce comunque a percepire.

Completissimo a livello software e aiutato da un hardware completo, Optimus Dual si distingue nell’installazione delle applicazioni che vengono scaricate ed installate in pochissimi istanti. Purtroppo si nota ancora qualche piccola incertezza se svolgiamo alcune operazioni durante l’installazione di app. Gingerbread risolverà il piccolo ritardo nell’operazione simultanea.

Test Quadrand che supera agevolmente i 2700 punti senza nessun tipo di modifica e un hardware che vanta fotocamera Full HD da 8 megapixel, HDMI e un audio buono in tutti i reparti.

Per test più approfonditi, autonomia, prove video e altri vi rimandiamo tra qualche giorno. Tempo necessario per utilizzare e scoprire in maniera approfondita il primo device Dual Core.

Fonte: HDBlog.it

Google elimina 21 applicazioni dannose dal Market

Google sta continuando ad aumentare i livelli di sicurezza del proprio ecosistema. Da alcuni giorni sono stati attivati in determinati account Gmail, i controlli attraverso numero di cellulare per poter accedere alla propria email (su richiesta). Una precauzione importante per evitare furti di credenziali. Purtroppo arriva oggi una notizia che riguarda il mondo Android e la cancellazione di ben 21 finte applicazioni dal Market ritenute dannose e contenenti malware, script particolari o “virus” in grado di inviare dati sensibili in modo silente a indirizzi mail o server remoti.

Le applicazioni in molti casi erano finti giochi con nomi molto simili ad applicazioni realmente esistenti. Nell’immagine vedete un esempio con a sinistra la vera app e a destra il malware. La lista comprende:

  • Falling Down
  • Super Guitar Solo
  • Super History Eraser
  • Photo Editor
  • Super Ringtone Maker
  • Super Sex Positions
  • Hot Sexy Videos
  • Chess
  • 下坠滚球_Falldown
  • Hilton Sex Sound
  • Screaming Sexy Japanese Girls
  • Falling Ball Dodge
  • Scientific Calculator
  • Dice Roller
  • 躲避弹球
  • Advanced Currency Converter
  • App Uninstaller
  • 几何战机_PewPew
  • Funny Paint
  • Spider Man
  • 蜘蛛侠

Sebbene Google abbia rimosso velocemente le app, in circa 4 giorni dalla comparsa dei primi programmi, sono state scaricate migliaia di volte (tra 50 e 200.000 volte). Probabilmente si tratta del primo vero e “pericoloso” proliferare di applicazioni pericolose nell’Android Market. Fino ad oggi infatti i rischi erano da considerare solo in quelle app scaricate e installate esternamente dal market.

Vedremo se Google aggiungerà nuovi controlli per il proprio Store.

Fonte: HDBlog.it

 

 

Categorie:News Tag: , ,